Quando si pronuncia la parola relax, o rilassarsi, o rilassamento, le reazioni delle persone in genere sono di qs tipo: cenni di assenso col capo, “Eh già, chi non ne ha bisogno oggi?!” “Mi servirebbe proprio!” “Non parlarmene, sono talmente stressata che ne avrei un bisogno”, “E come si fa? Ho due figli, la casa, il lavoro… non ho proprio tempo” “Speriamo arrivi presto il week end così mi rilasso un po’!” “Beata te che puoi rilassarti, io invece…”. Ho come l’impressione di aver parlato di una cosa “impossibile” da raggiungere, da limitare solo al week end o alle vacanze, un lusso che pochi possono concedersi … una specie di utopia. E se vi dicessi che per rilassarvi in modo profondo possono bastare dai cinque ai quindici minuti al giorno?  tratto dal libro di Igino Marchi “Teoria e pratica del training autogeno”, Giunti Demetra,  2002 Giunti Editore S.p.a., Firenze - Milano Non esistono parole più chiare del linguaggio del corpo, una volta che si è imparato a leggerlo. Alexander Lowen